Il Tempo per la Comunità

Costruiamo insieme un ponte tra i sogni e la realtà

Agire sullo sviluppo della comunità significa promuovere una cultura della relazione e del benessere. Relazione intesa come momento d’incontro e di scambio fra persone dove il bisogno del singolo si trasforma in potenzialità diventando motore di cambiamento per la collettività. Dalla relazione scaturisce l’acquisizione di competenze umane e professionali in grado di dar vita a una comunità consapevole che sa prendere decisioni efficaci, riconoscere le risorse dei singoli e rendere migliore il proprio contesto di vita. Riferirsi al benessere, condizione che si sperimenta quando le varie componenti del sé sono in equilibrio armonico tra loro e con il contesto di vita, non ha il solo scopo di porre in relazione interventi comunitari di tipologie diverse, bensì consente di far confluire attorno a questo obiettivo gli sforzi di tutti, perchè il benessere è reale solo se condiviso. In questo senso diventa fondamentale la messa in rete delle risorse che le diverse realtà territoriali (educative, ricreative, sportive, ludiche, culturali) possono mettere a disposizione di tutti, affinché chiunque possa sviluppare il proprio percorso di autorealizzazione e allo stesso tempo sappia condividerlo innescando pratiche virtuose di cittadinanza attiva, partecipazione e innovazione sociale e ripristinando riti e pratiche sociali in grado di rinvigorire la storia e le tradizioni della comunità stessa.

SERVIZI

Per LaFucina l’educativa territoriale è un lavoro a tutto tondo che prevede molteplici azioni e connessioni con il territorio, in un continuo divenire, in base alle esigenze espresse dai giovani e dalla comunità.

I destinatari diretti sono ragazzi e giovani dai 12 ai 29 anni, coinvolti sia a livello individuale che a livello di gruppo (informale o formale).

La possibilità di prendere parte ad esperienze di questo tipo non è appannaggio di fasce privilegiate di popolazione, al contrario si cerca sempre di tutelare il diritto delle giovani generazioni ad accedere a risorse e servizi a loro destinati, con particolare attenzione a quei ragazzi e quei giovani che incontrano ostacoli sociali, economici, culturali o presentano disabilità e difficoltà educative. Ciò che contraddistingue la metodologia educativa de LaFucina, infatti, è rendere i ragazzi da semplici destinatari di un servizio educativo a co-autori e promotori del proprio progetto di vita. L’obiettivo è quello di valorizzare preadolescenti, adolescenti e giovani in un percorso mirato di accompagnamento verso la vita adulta.

LaFucina sostiene l’inclusione sociale attraverso un modello di intervento non emergenziale e coltivando la relazione e il benessere come cardini a sostegno della propria filosofia, anche quando questi sono ostacolati da fattori individuali o sociali che ne impediscono un armonico sviluppo. Consapevole che il mondo contemporaneo spesso limita la partecipazione sociale e il sentimento di appartenenza alla propria comunità, LaFucina realizza progetti per le categorie considerate più a rischio senza dimenticare il valore dell’interculturalità, della trasversalità e dell’incontro con gli altri. Per questo motivo LaFucina propone progetti per l’inclusione sociali volti ad un ampio ventaglio di destinatari perché nella condivisione delle risorse di ciascuno e nella loro messa a disposizione di tutti che cresce la consapevolezza e la possibilità di contribuire al bene comune

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi